ISTITUTO DI CULTURA E LINGUE MARCELLINE
- via s. Nazaro 20 - Genova  - Tel: +39 010.3629390 -  info@marcellinegenova.it

Home

Storia - I FONDATORI

fondatore biraghiLuigi Biraghi nasce in una antica cascina di Vignate il 2 novembre 1801; il 3 novembre mamma Maria e papà Francesco lo fanno battezzare. Quando Luigi compie tre anni, la famiglia si trasferisce a Cernusco sul Naviglio, nella cascina di Castellana, che resterà per sempre la casa dei Biraghi, spaziosa e accogliente, aperta a tutti, specialmente ai poveri.

Mentre frequenta le Medie in collegio a Parabiago, capisce che Gesù è il suo più grande amico e decide di regalargli la sua vita: entra in seminario dove studia, gioca e, soprattutto, prega finché diventa sacerdote il 28 maggio 1825.

E poi, dal 1833, diventa, a sua volta, responsabile dei seminaristi ai quali rivolge sempre questa raccomandazione: “Fate che il cuore parli con Dio”.

Nel 1848 don Luigi si trova nel bel mezzo delle “Cinque Giornate” di Milano e cerca di mettere pace e calmare gli animi: i Milanesi avevano ragione a volere la libertà dagli Austriaci ma avevano torto a usare la forza…e don Luigi si adopera per avere la libertà ma senza violenza. Davvero una bella impresa!

Nel 1855 lavora come dottore nella Biblioteca Ambrosiana e nel 1864, dopo molti studi e scavi archeologici, trova la tomba di Sant’Ambrogio, il protettore della città di Milano.

Intanto don Luigi si guarda intorno e nota un’ingiustizia nel campo dell’educazione: le bambine e le ragazze, al contrario dei maschi, non avevano la possibilità di studiare e avere una formazione adatta a loro. Eppure sarebbero diventate le mogli e le mamme del domani. Così pensa di “inventare” una scuola per loro, far nascere un gruppo di suore capaci di insegnare tutte le materie e di stare con le bambine e le ragazze per giocare, chiacchierare, pregare….

Non era facile trovare la persona giusta con cui cominciare questa avventura…ma ecco che un giorno, nella basilica di Sant’Ambrogio, incontra per caso Marina Videmari: le spiega il suo progetto e lei si entusiasma all’idea di questo nuovo modo di educare e istruire le “femmine”.

Ma don Luigi è molto preoccupato: come fare a buttarsi in una simile impresa? Allora va a confidare le sue ansie alla Madonnina che sta nella chiesa di Santa Maria a Cernusco e lì, pregando tanto, capisce che Gesù è contento di quello che vuole fare!

Che nome dare , dunque, a questa scuola, a queste Suore? Facile!! Chi è stata una educatrice tanto brava da diventare santa e far in modo che anche i suoi fratelli, Ambrogio e Satiro, diventassero santi? Ma certo, è Santa Marcellina!!

Così, a Cernusco, nel 1838, sono nate le Marcelline…e don Luigi consegna a Madre Marina il primo regolamento.

 

L'ISTITUTO MARCELLINE

santa-marcellina

Un giorno don Luigi Biraghi e Madre Marina Videmari pensano che sia giunto il momento per la giovane Congregazione di spingersi fuori dalla città. Nel 1968, scelgono Genova come sede per gli studi ma anche per…i bagni di mare! La prima sede scelta da Madre Marina è villa Samengo, sulla collina di Albaro.

La gioia di don Luigi per la realizzazione di questo progetto è tale che può esclamare: “Lavoro, preghiera, fiducia in Dio e tutto a gloria di Dio…Tutto è andato prosperamente”.

La prima Superiora dell’Istituto di Genova è Giuseppa Rogorini; accanto a lei, come vice superiora, direttrice degli studi e maestra delle ragazze più grandi, è Suor Maria Anna Sala, una Suora davvero speciale, amata da tutti per la sua intelligenza e cultura e specialmente per la sua bontà.

Nel 1882 le Marcelline si trasferiscono a Villa Brignole Sale, una casa bellissima con un grande parco dove le alunne possono giocare e divertirsi insieme.

Tanto tempo prima, in quella stessa villa, i Brignole Sale trascorrevano le vacanze estive. Lì ricevevano gli ospiti, organizzavano feste e ospitavano poeti, musicisti, pittori, insomma avevano fatto di quella villa un centro di cultura “fuori porta”.

…E centro di cultura è rimasta, visto che lì il Beato Luigi Biraghi ha posto nel 1882 la sede di una SCUOLA, una scuola il cui cuore batte ancora e forte nella città di Genova, accogliendo con amore le alunne e gli alunni (!!) dei nostri tempi!
Suor Maria Anna Sala è stata beatificata a Roma nel 1980. La sua festa è il 24 novembre, giorno della sua morte.

Monsignor Luigi Biraghi è stato beatificato A Milano nel 2006. La sua festa è il 28 maggio, giorno della sua ordinazione sacerdotale.

Via San Nazaro, 20 - Genova
Entrata carrabile:
Via Zara, 120r - Genova

SPORT

Telefono: 0103629390
Fax: 010 3627065
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. I. 02220880997 - C. F. 01413890995
Iban IT97R0617501448000000345180